Procedimenti Edilizi - tipologie e modalità di presentazione delle pratiche edilizie - EDILIZIA LIBERA

...

MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE: le pratiche edilizie previste dal D.P.R. 380/2001 e s.m.i. sono ormai tutte gestite mediante procedure completamente telematiche:

  1. PRATICHE INERENTI ATTIVITA' RESIDENZIALI: IL COMUNE DI OSASCO HA ADERITO AL MUDE PIEMONTE (www.mude.piemonte.it), a decorrere dalla data del 03/06/2015 è attiva esclusivamente la ricezione On line delle istanze inerenti le destinazioni d'uso residenziali;
  2. PRATICHE INERENTI ATTIVITA' PRODUTTIVE: LA PRATICA DIGITALE VA PREDISPOSTA E CARICATA SUL PORTALE ATTIVATO DALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE ATTIVO PRESSO IL COMUNE DI PINEROLO a questo link

 

AVVISO: CON DECRETO DEL 02/03/2018 E' STATO ADOTTATO IL GLOSSARIO NAZIONALE CONTENENTE L'ELENCO NON ESAUSTIVO DELLE PRINCIPALI OPERE EDILIZIA REALIZZABILI IN REGIME DI ATTIVITA' EDILIZIA LIBERA.
 

L'attività edilizia è normata dal D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i. - "testo unico dell'edilizia".
Detta normativa definisce, all'articolo 3, le varie tipologie degli interventi edilizi e nei successivi articoli 6, 6-bis, 10 e 22, individua il titolo abilitativo edilizio necessario (IN FONDO ALLA PAGINA E' PRESENTE UN LINK AL SITO NORMATTIVA OVE E' POSSIBILE LEGGERE IL D.P.R. 380/2001 IN FORMA COORDINATA).
E STATO PREDISPOSTO UN GLOSSARIO DEGLI INTERVENTI EDILIZI, CON INDICATO IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO PER LA REALIZZAZIONE. SI AVVERTE CHE LO STESSO HA MERAMENTE UN CONTENUTO AL MOMENTO INFORMATIVO, IN ATTESA CHE VENGA EMANATO IL GLOSSARIO NAZIONALE, E CHE LO STESSO VA LETTO COORDINANDOLO CON LA TABELLA "A" AL D.LGS. 222/2016. Come indicato più sopra, al momento è stato adottato un glossario nazionale per quanto riguarda la sola edilizia libera, documento scaricabile qui sotto.

- COME PROCEDERE? Il consiglio che possiamo dare è quello di confrontare l'intervento che si vuole effettuare con le definizioni dell'articolo 3 del testo unico dell'edilizia. Una volta compreso in quale casistisca si rientra (manutenzione ordinaria, straordinaria ecc), allora occorre verificare se tale tipo di attività ricada tra quelle previste agli articoli 6, 6-bis, 10 o 22.
 

NORMATTIVA - DPR 380/2001 IN TESTO COORDINATO

http://www.normattiva.it/atto/caricaDettaglioAtto?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2001-10-20&atto.codiceRedazionale=001G0429&currentPage=1

MUDE PIEMONTE - PRESENTAZIONE PRATICHE ON LINE

http://www.mude.piemonte.it/site/